Copia "Ultima cena" in Calabria

Una copia dell'"Ultima cena" di Leonardo da Vinci, di cui sono ignoti l'autore e l'epoca, è stata scoperta nel refettorio del convento dei Cappuccini a Saracena, abbandonato da anni e ridotto a rudere raggiungibile solo a piedi. Lo rendono noto le associazioni "Mistery Hunters" e "Mistyca Calabria". Il convento, è scritto in una nota, fu fondato nel 1588 e acquisì particolare importanza nei secoli XVII e XVIII, diventando sede del noviziato e luogo di studi (vi trascorse un anno il Beato Angelo d'Acri). Tra alti e bassi chiuse definitivamente nel 1915. L'ultimo utilizzo fu come prigione nel 1917 e 1918. Dell'Ultima cena di Leonardo esistono numerose copie tra le quali, le più famose, sono quella a grandezza naturale del Giampietrino che dalla sua sistemazione originale della Certosa di Pavia si trova oggi al Magdalen College di Oxford e un'altra, più piccola, attribuita a Marco d'Oggiono, dipinta ad olio su tela, esposta al Museo del Rinascimento del Castello di Ecouen, di proprietà del Louvre.

Altre notizie

Notizie più lette

  1. Il Lamentino
  2. CN24
  3. Il Lamentino
  4. ApprodoNews
  5. Il Lamentino

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Roggiano Gravina

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...